Canaletto-Ansicht von Dresden  - Hotel Dresden Hotels Elberadweg Deutschsparchige Homepage in modernen Design

English version - Welcome to Dresden

Francais - Bienvenu à Dresde

Ceski - Vítejte  v Dráždanech!

 Добро
пожаловать в
отель Rothenburger Hof в Дрездене

Polski - Serdecznie witamy  w Dresden.

Italiano - Benvenuti a Dresda

 

Zurück zum Artikelverzeichnis Dresden und zu den Dresden News des Rothenburger Hof **** Dresden

 

La Frauenkirche è uno dei monumenti più visitati di Dresda

Circa 4,5 milioni di visitatori nei primi due anni facenti seguito all'inaugurazione avvenuta nel 2005 / Essenziale arricchimento della vita musicale di Dresda / Cronologia della ricostruzione

Il 30 ottobre del 2005, in seguito alla distruzione avvenuta durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale, la Frauenkirche (chiesa di Nostra Signora) venne ricostruita e nuovamente inaugurata diventando subito uno dei monumenti più famosi della Germania. Solo nei primi due anni, la Frauenkirche ha potuto registrare una presenza di 4,4 milioni di visitatori. Ben 2,7 milioni di visitatori approfittano dell'offerta della chiesa aperta. 1,15 milioni di persone si sono recate a messa nella Frauenkirche. Con circa 485.000 presenze ai concerti, la Frauenkirche ha inoltre occupato il primo posto nella vita musicale di Dresda. Negli anni 1726 - 1743, costruita secondo i progetti dell'audace costruttore e architetto George Bähr, la Frauenkirche è considerata quale costruzione più importante di tutte le chiese evangeliche/luterane in Germania. Essa era una delle più grandi sfide artistiche del barocco e faceva parte dei geniali capolavori dell'arte europea. In seguito all'attacco aereo del 13 febbraio 1945 su Dresda, la Chiesa venne completamente distrutta dalle fiamme. Per due giorni, la superba cupola crollò progressivamente al suolo.

Dal movimento dei cittadini di Dresda fino al progetto mondiale

I giorni della svolta dell'autunno 1989 diedero nuovi impulsi. I cittadini di Dresda con il "richiamo da Dresda" si dettero con impegno alla ricostruzione della Frauenkirche e si rivolsero il 13 Febbraio 1990, in concomitanza al 45.mo anniversario della distruzione di Dresda, all'opinione pubblica mondiale. Questo appello diede avvio alla più sensazionale iniziativa cittadina dei nostri giorni in Germania. Il gruppo di Dresda divenne rapidamente un movimento mondiale. Dei circa 130 milioni di euro di spese necessarie per la ricostruzione, circa 100 milioni provenivano da offerte private raccolte in Germania, Gran Bretagna, Stati Uniti e tanti altri paesi.

La ricostruzione quale ricostruzione archeologica

La Frauenkirche è stata ricostruita nella sua versione storica originale. Questo viene reso possibile tramite una documentazione rimasta completa,  conservata e dettagliata. Parte delle rovine rimaste sono state integrate nella ricostruzione. È stato inoltre possibile riutilizzare il 44% dei mattoni originali. Questo processo, che ha consentito di ricostruire i mattoni nei punti originari storici, è stato reso possibile grazie alla più moderna tecnologia computeristica.

Artigiani artisti simili stimarono nella tecnica edilizia del barocco. Con una grande capacità di immedesimazione il pittore di Dresda Christoph Wetzel realizzò le pitture dei quattro evangelisti e delle quattro virtù nella cupola, Vinzenz Wanitschke, invece, la ricostruzione dell'altar maggiore che mostra Cristo sul monte degli ulivi. I tralci d'oro e i grappoli d'uva portati dagli angeli simboleggiano l'ultima cena. Un'aureola simboleggia invece la trinità. Sull'altare troneggia il nuovo organo realizzato da Daniel Kern di Strasburgo che unisce la tradizione di Gottfried e Andreas Silbermann al romanticismo francese.

Messe, concerti e visite

Anche se la Frauenkirche viene in primo luogo considerato come un nuovo monumento, è e rimane una casa di Dio. Le messe si tengono regolarmente domenica alle ore 11 (con musica vocale sacra, prevalentemente di Bach), e alle ore 18 (con musica strumentale sacra). Giovedì alle ore 18 la Frauenkirche invita i fedeli ad una preghiera ecumenica nella chiesa inferiore.

I concerti d'organo con successiva visita della chiesa si tengono da lunedì fino a sabato alle ore 12, come pure da lunedì fino a mercoledì e venerdì alle ore 18. L'entrata per queste manifestazioni è gratuita. Sono accettate e benvolute donazioni.

Ogni 14 giorni alle ore 15 nella Frauenkirche si tiene un „concerto  domenicale spirituale". Le cantorie e i cori da camera della Frauenkirche, diretti dal cantore Matthias Grünert,  suoneranno insieme ai solisti e agli strumentisti opere del barocco prevalentemente composte da Johann Sebastian Bach e da Gottfried August Homilius, musicisti che in passato suonavano entrambi nella Frauenkirche. In alternanza con la Kreuzkirche (organo Jehmlich) e la cattedrale cattolica (organo Silbermann) le note della „Regina degli strumenti" risuoneranno rispettivamente alle ore 20 durante il „ mercoledì degli organi ". Il prezzo d'ingresso per entrambe le file corrisponde nella prevendita a 8 euro, sul luogo invece a 5 euro, tasse incluse.

Il 1º dicembre 1736 Johann Sebastian Bach diede a Dresda un importante concerto di organi che probabilmente fu il primo eseguito su un organo Silbermann nella Frauenkirche appena ultimata. L'opera per organo di Bach, come pure le sue cantate e i brani di oratorio sono parte integrante della musica nella Frauenkirche. Nel 2008 e 2009 il programma comprenderà le oratorie di Georg Friedrich Händel (1685-1759). L'occasione sarà il 250.mo anniversario della morte del compositore barocco originario di Halle. Importanti cori, orchestre, dirigenti solisti provenienti da tutto il mondo suonano nella Frauenkirche di Dresda; i loro concerti vengono spesso trasmessi per radio o televisione in tutto il mondo.

La chiesa è aperta dal lunedì fino a venerdì dalle 10 fino alle 12 e dalle 13 del 18. Visite guidate di gruppi indipendenti non sono ammesse. Le visite di gruppo possono essere prenotate tramite la fondazione, tuttavia solo in occasione di particolari appuntamenti. Ogni giorno, tra le ore 10 e le 18 le persone non affette da problemi di salute potranno salire sulla cupola e ammirare lo splendido panorama di Dresda. A questo proposito il prezzo corrisponde a 8 euro (prezzi ridotti 5 euro).

 

Cronologia

1722

Il capo carpentiere George Bähr presenta i primi piani per una nuova costruzione della Frauenkirche fortemente pericolante.

1726

Concessione dell'abbozzo con quattro torri angolari e cupola di legno. Posa della prima pietra nell'agosto.

1733

In seguito alla morte di Augusto il forte, il principe elettore cattolico Augusto III donò 28.366 talleri per il proseguimento dei lavori di costruzione della casa del Signore protestante. Bähr potette così eseguire la costruzione della cupola in mattoni.

1738

Proseguimento della costruzione della chiesa dopo la morte di Bähr

1743

Completamento della costruzione della chiesa tramite il capo carpentiere Gottfried Fehre e Johann Georg Schmidt

1760

La Frauenkirche supera l'attacco dei cannoni prussiani. Commento dell'aggressore Friedrich II di Prussia  „Il testardo è rimasto in piedi".

1924

Inizio del grande risanamento della Frauenkirche (fino al 1930)

1938

Secondo grande risanamento (fino al 1942). La cupola principale viene dotata di un cordolo continuo di calcestruzzo in acciaio. La documentazione sarà fonte di importanti informazioni per la ricostruzione.

1945

Il 15 febbraio, due giorni dopo il bombardamento di Dresda, la cupola crolla fra un ammasso di detriti roventi.

1946

Il grande piano di costruzione di Dresda prevede la ricostruzione della Frauenkirche.

1962

Dopo i primi lavori di recupero nel 1948 incombe la minaccia di una sospensione degli sgomberi della macerie per mancanza di fondi.

1966

Il consiglio della città decide di tenere le rovine come monumento commemorativo. Le celebrazioni delle messe alla Frauenkirche acquisiscono nel 1989 un crescente significato politico.

1990

Il 12 febbraio un movimento cittadino pubblica il "richiamo di Dresda" e fa un appello al pubblico per sostenere la ricostruzione.

1991

Il 18 marzo, il sinodo della chiesa evangelica-luterana regionale opta chiaramente a favore della ricostruzione, a cui aderisce il 1992 il consiglio comunale di Dresda.

1993

Inizio dello sgombero delle macerie. Inaspettatamente, nell'ottobre vengono scoperti i resti dell'altare ben conservati.

1994

Il 27 maggio il sindaco Herbert Wagner consegna la concessione per la ricostruzione, che inizia il giorno stesso sotto la direzione di Eberhard Burger.

2000

22.7.2004: una gru solleva il tetto della torre della Frauenkirche.
Fotografia: Christoph Münch

Il duca di Kent consegna la croce dorata del campanile donata dal trust britannico di Dresda. Ai lavori ha preso parte il figlio di un pilota britannico coinvolto nei bombardamenti di Dresda, Alan Smith. La Regina d'Inghilterra ha altrettanto preso parte alle donazioni per la croce, che lei approvò durante una cerimonia ufficiale a Dresda.

2003

Dopo un violento "diverbio per l'organo", il consiglio di fondazione decide per un moderno "organo per la Frauenkirche "nello spirito di Gottfried Silbermanns". La commissione viene conferita alla ditta Kern di Strasburgo. Nel luglio viene posata l'ultima pietra della cupola. nel settembre vengono tolti i ponteggi.

2004

Il 22 luglio, con la posa del tetto della torre e della croce, termina la ricostruzione esterna.

2005

In estate ultimazione degli interni e dell'organo a cura dell'organaro strasburghese Daniel Kern. Nei suoi strumenti egli coniuga le tradizioni del sassone Gottfried Silbermann e dell'alsaziano Andreas Silbermann con quelle delle officine organare parigine del romanticismo.

Domenica 30 ottobre, un giorno prima della festa della riforma, la chiesa viene consacrata. Migliaia di persone seguono la cerimonia direttamente nella chiesa oppure davanti agli schermi giganti situati sullo Neumarkt, altri milioni di persone invece davanti a teleschermi.

La cantoria e il coro da camera, fondati dal cantore Matthias Grünert, come pure dall'organaro Samuel Kummer, sono le colonne portanti della vita musicale della Frauenkirche e vengono completati dai numerosi concerti tenuti da artisti ospiti.

 

Zurück zum Artikelverzeichnis Dresden und zu den Dresden News des Rothenburger Hof **** Dresden

 

 Hotel Dresden Hotels Elberadweg Hotel Dresden Hotels Elberadweg Hotel Arrangement Dresden Reise Dresden Wochenende Wellness Dresden Hotels Schwimmbad Tagung Hotels Dresden Konferenz Kongress

Hotel Dresden Semperoper Zwinger Frauenkirche Altstadt Hotelroute Appartement Apartment Hotel Dresden Hotels Elberadweg Dresden Reise mit Kinder Kinderangebote Kinderarrangement Familiy Dresden Hotels Dresden Gourmet Guide Restaurant Hotels Dresden Hotel Germany en english language

Dresden News aktuelle Nachrichten für Dresden Tourist Stadtführer Dresden Hotels Stadtfuehrer Elberadweg Dresden Fahrrad Hotel bewerten Dresden Hotelbewertung Hotelkritik Gästeumfrage Hotel Bewertung Dresden Hotelbewertung Hotel bewerten Dresden Hotels Kritik Dresden Gästekritik Holidaycheck Hotelbewwertungen Dresden Meissen Tour Meißen Tourismus Hotel

Ihr Kontakt zu uns  und Online Buchung für Sie:

 Anfrage Formular Hotel Dresden Hotels Elberadweg Online Buchung Hotel Dresden Hotels Zimmer Pension Arrangement online buchen Dresden Hotel Dresden Hotel Pension Hotel Dresden Hotels Elberadweg Prospekt des Hotels Rothenburger Hof Impressum Hotels Dresden Hotel

  Dresden Hotels eV

Rothenburger-Hof ****,  Rothenburger-Str. 15-17, 01099 Dresden, 

Telefon: 0351 / 81260, Fax: 0351 / 8126 222, info@rothenburger-hof.de

www.rothenburger-hof.de 

Dresden Hotels eV

Erfahren Sie mehr über dieses Homepage und Ihre Projekt-Partner:  

Hotelbewertungen: Gästekritiken für die Hotels Dresden und Umgebung

Privat Hotels Dresden: Die Startseite der Hauptdomain des Privat Hotels Rothenburger Hof Dresden

Hotel Dresden am Elbradweg: Das Hotel Dresden im Internet , wenige Meter zum Elberadweg und mit Fahrradverleih

Unterkunft Dresden: Unser Tipp zu Ihrer Unterkunft in Dresden

   Wohnen auf Zeit am Elbradweg: Appartement, Pension, Zimmer und Hotelzimmer am Elberadweg

    Dresden Hotels : Your Dresden Hotel and Dresden City Guide in english language

  Tagung: Tagungen, Schulungen und Konferenzen mit dem Service eines 4-Sterne Hotels in Dresdens Zentrum

    Konferenz: Neben dem Kongresszentrum Dresden bieten einige Hotels Konferenzkapazitäten bis 200 Personen 

    Schulung: Firmenpräsentation, Schulung, Empfang in Dresden - Ihr maßgeschneidertes Angebot des Hotels in Dresden

  Hotel Dresden Neustadt: Die Neustadt, das pulsierende Kneipen- Restaurant und Szeneviertel Dresdens, die wirkliche Altstadt Dresdens und Ihr Hotel

   Dresden Touristservice: Fremdenverkehrsamt  in die Dresden Werbung- und Tourisums GmbH eingebracht, Incomer in Dresden boomen  

   Stadtführer Dresdens mit Elberadweg: Stadtführer von Dresden aus der Sicht des Dresdners, wenige aber gepflegte Tipps  

 Dresden Tourist: Der Dresdentourist: das unbekannte Wesen? Service für Touristen

   Dresden Wochenende: Programm für Wochenendaufenthalte, Arrangements und Wellness    

Dresden Städtereise: Städtereisen mit den Dresden Days, Kombinieren Sie die Höhepunkte von Dresden mit den Hotels

     Dresden Wellness: Wellness Reisen, Pauschalreisen, Angebote und Last Minute Specials in Hotels in Dresden

    Reise Dresden: Die Dresden Reise soll nicht an Schreibfehlern scheitern

   Privathotels Dresden: Privat Hotels in Dresden zeichnen sich durch Individualität aus: Ein unvergessliches Erlebnis   Privathotel Dresden  

Tip: Semperoper: Die Semperoper und alle Tricks  die uns über die Jahre bekannt wurden, diese zu besuchen: Der Semperoperbesuch zu Führung und Oper 

 Pension: Die Pensionen und Hotelpensionen in Dresden haben vergleichsweise teure Preise. Hier mehr dazu  

Hotelbewertungen: Die Hotels sind nur so gut, wie der Gast Sie empfindet, darum Hotels mit Bewertung

 

Die EU-Domain ist stark im Kommen - Die neuen EU-Domain-Projekte:

Dresden Congress: Das neue Kongresszentrum in Dresden ist der Hoffnungsträger der Dresdner Hotellerie

 Dresden Kongress: Über Schuldungen, Tagungen und Firmenpräsentationen, sowie große qualitative Kongresse sollen Dresden Hotels profitieren

 Dresdentourist: Hotelführer und Hotelbuchungsprojekt für Hotels in Dresden 

Privathotel: Hotels suchen und online buchen Bundesweit zu Bestpreisen

  rothenburger-hof: ist eine beim Deutschen Patent- und Markenamt geschützte Marke, "Es kann nur einen geben" 

rothenburgerhof: Leider gibt es auch für eine solche Marke Plagiate

 

Einzelne Domains mit PR kaufen oder Partner werden? Mailen Sie uns an webmaster@dresden-hotel.de